Skin ADV

Messa Curi: il testo della toccante omelia di Padre Mauro (FOTO)

 

Si è celebrata oggi pomeriggio allo stadio “Curi” la messa in suffragio di Renato Curi, a quarantuno anni dalla morte. 

Padre Mauro Angelini, cappellano spirituale dell’Ac Perugia, nella sua gioiosa cerimonia ha ricordato anche Andrea Vinti, lo “Skrondo”, a dieci anni dalla morte, Mariano Tarpani, Antonio Ceccarini, Luigi Agnolin e il tifoso Fabio Ercolanoni detto “Nevrite”.

Vi pubblichiamo il testo dell’Omelia di Padre Mauro Angelini:

Ciao Renato, cosi oggi vogliamo salutarti perchèvogliamo credere che TU SEI PRESENTE INSIEME A NOI NELLO SPIRITO DEL SIGNORE, IN QUESTA MESSA CHE OGNI ANNO celebriamo con il cuore!!!

Ciao Renato,che si dice lassù? Che si fa lassù con DIO nel luogo dove ora tu sei?
Stai festeggiando con gli amici la gioia del Paradiso, magari lodate il Signore facendo una bella partita a pallone tra di voi; amo pensare e immaginare che hai sfidato ANTONIO Ceccarini ai rigori magari mettendo in porta ANDREAPazzagli...solo che ENZO (Scainiè di buon umore e, scherzando, vi ha nascosto il pallone….ma fortuna che c’è TIZIANO (Manfrin) che con il suo “bon ton” è riuscito a trovarne un altro…. tra le nuvole…

Ciao Renato, Si vi vogliamo sentire VIVI e PRESENTI fra NOI… Noi, che dentro una vita sempre più freneticaspesso siamo “mezzi morti”, dimenticando i valori che contano come l’AMORE, L’AMICIZIA, la SOLIDARIETA’Vogliamo affidarti innanzitutto le nostre famiglie… presentale al Signore… ma da tifosi appassionati vogliamo affidarti anche il nostro calcio: i giocatori di oggii tifosi e tutti gli addetti ai lavori perché questo gioco, il più bello del mondo, rimanga tale con la collaborazione di tutti

Ciao Renato! Quanto ci manchi! 
Proprio tu che sei ancora la bandiera indiscussa non di un solo tifoso, non di una singola squadra, ma di una città intera,di un popolo intero, di Perugia tutta!...ma anche di quasi tutta l’UMBRIA…che ti porta nel cuore con affetto immutato.

Il tuo ricordo, ci aiuta e ci spinge ancora a seguire questo pazzo gioco chiamato "pallone"che rimane comunque merviglioso e che ancora tu ami tanto e ancora…da lassù...

Ciao Renato, oggi nel giorno del tuo 41 anniversarionon sono importanti gli anni, perché tu sei immortale nei nostri Cuori. Noi ti promettiamo che il tuo nome riecheggerà sempre nel nostro STADIO come ieri durante PERUGIA-PADOVA perché tu rimarrai sempre un esempio di quello che significava un tempo essere una bandiera per un'intera città.
Il nostro coro, ripetuto a squarciagola e all'infinito, è il nostro MODO PER CHIEDERTI LA TUA PRESENZA, la tua VICINANZA per la nostra vita e ogni volta che il nostro Grifo scende in campo.



Cogliamo l’occasione per ricordare insieme a te tutte le persone della nostra GRANDE FAMIGLIA del PERUGIAche il Signore ha chiamato a sé in questo ultimo anno….

Ciao Renato, e ancora oggi e sempre: “LODE A TE, RENATO CURI !!!!...Nel Signore vogliamo lodarti perché grazie a LUI sei stato un gande uomo fuori e dentro al campo…e oggi,pieno di gioia, nelle praterie celesti!!

Don Mauro Angelini – Assistente spirituale del Perugia Calcio e dei suoi tifosi

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545