Skin ADV

Mazzantini: Gabriel deve reagire, è un momento particolare. Simeone all'Inter aveva crisi di vomito, poi...(FOTO)

 

 

SUL MOMENTO NON TROPPO POSITIVO DEL PORTIERE DEL GRIFO GABRIEL ABBIAMO ASCOLTATO IL PARERE DI ANDREA MAZZANTINI, GRANDE EX GRIFONE E PREPARATORE DEI PORTIERI NELL'ULTIMA STAGIONE DELLO SCORSO CAMPIONATO

 

Andrea buonasera, che ne pensi del momento di  Gabriel?

"Credo sia un problema dovuto al fatto che il ragazzo ha perso sicurezza e non riesce a ritrovare la tranquillità giusta per venirne fuori, anche se a Livorno ha fatto anche due bellissime parate".

Hai visto gli ultimi gol che ne pensi?

"A volte basta un niente: succede che una partita la disputi alla grande e ti dà la svolta, a lui servirebbe una grande prestazione. Poi è una questione di carattere: se ti butti giù arriva l'insicurezza, è importante reagire e non rimuginare troppo.  Non conosco Gabriel, se ne uscirà fuori dimostrerà di essere un grande portiere, è ancora prematuro fare bilanci anche se gli errori ci sono stati  purtroppo e credo tutti attribuibili non alle doti tecniche e fisiche, che di questo ragazzo indiscutibili, ha una fisico della m.... Vi faccio un esempio: quando ero all'Inter i primi mesi di Simeone furono difficili, all'inizio era contestatissimo, poi fece due gol nel derby e da li iniziò la sua riscossa. Ricordo che spesso aveva crisi di vomito".

Il rigore del Livorno come l'hai visto?

"Mi è sembrato un po' titubante, non è partito deciso sebbene a me sembra che abbia chiamato la palla. In quei casi però anche il difensore può fare di piu: se sai che un compagno si trova in un momento particolare ti prendi la responsabilità di buttare quella palla, anche se il portiere te l'ha chiamata. Oppure proteggere meglio la sua uscita e accorciare sulla palla mettendoti nella linea di passaggio dell'avversario. Gabriel avrebbe potuto anche dire al compagno di liberare ma era già partito ed è una questione di centesimi di secondo". Quando un gocatore è in difficolta tende sempre a strafare ed a dimostrare ai compagni che si possono fidare di lui, ma non sempre è cosi. La bravura del compagni è saper leggere le situazioni e anche i momenti che stanno attraversando i colleghi. In questo caso il fatto che la difesa sia completamente rinnovata genera un ritardo in quello nel meccanismo che divenat automatico quando ci si conosce bene e si gioca da più tempo insieme. A Gabriel serve una grande partita":

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545