Skin ADV

Lanciano: Di Campli critica, vice presidente lo sfotte sui social

Una polemica velenosissima versione social che poco si addice a due persone che si ritengono professioniste del mondo del calcio. E' quella che si è scatenata tra Guglielmo De Maio, vice presidente del Lanciano e consigliere della Lega Serie B e Donato Di Campli, avvocato procuratore di Marco Verratti e personaggio noto a Perugia perché legale della fantomatica cordata "Pieroni" ai tempi del secondo fallimento.

"E' inutile prendersela con D’Aversa… la responsabilità è solo di una società latitante e senza progettualità…” - ha scritto Di Campli sul suo profilo Facebook.

Guglielmo Maio ha rilanciato il commento del procuratore di Verratti su Instagram a suon di prese in giro e hashtag.

“Di che programmi parli? - scrive Maio - Degli stessi che hai attuato con la Spal Lanciano? E quando ti hanno bocciato 10 volte per diventare avvocato, eri latitante agli esami?”. E non sono mancati, altri commenti al vetriolo di Ketty Felletti, moglie di Guglielmo Maio e di Manuel Turchi, cognato e calciatore storico della Virtus.

Si sono susseguiti hashtag come #chefaticapagarelebolletteaVerratti o #tatonerosicone che hanno provocato altri commenti tra i follower dei social.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545