Skin ADV

Mazzantini: Vi spiego quel gol contro il Milan, da anni giocavo con una spalla e basta (FOTO)

 

 

 

 

 

Grande protagonista della serata di ieri di UmbriaTv sia a "Fuori Campo" che a Grifo Ricordi l'ex portiere biancorosso Andrea Mazzantini, che a distanza di venti anni ha svelato un retroscena inedito riguardante la sua carriera: "Durante una partita di Coppa Italia, per parare un tiro di Roberto Baggio, mi infortunai alla spalla sinistra. Qualche settimana dopo fui costretto ad operarmi e il professor Mariani, che eseguì l'intervento,  mi chiese che lavoro facessi: per lui avrei dovuto smettere perche un portiere  con una spalla operata non avrebbe potuto giocare  . Gli risposi che intanto avrebbe dovuto operarmi e che poi il resto ci avrei pensato io"

Mazzantini prosegue: "Questo intervento l'ho un po nascosto, nessuno sa che quando paravo dalla parte sinistra la spalla  non si stendeva. Per questo motivo mi ero allenato per arrivarci con due mani . A volte ci riuscivo, a volte un pò meno, avevo tanta spinta che mi aiutava a compensare questo deficit".

Quindi l'episodio piu celebre, quello contro il Milan al "Curi" nel giorno della salvezza biancorossa e dello scudetto rossonero nel giugno 1999: "C'è una quasi parata celebre che puo raccontare la mia storia, il  gol dell'1-0 sul tiro di Guglielminpietro deviato da Renato Olive: sarebbe stato piu semplice alzare il braccio sinistro, ma la spalla non mi si andava su. Quindi provai stendendo il braccio destro - continua il Mazza-  ma riuscii solo a sfiorarla. Su quell'episodio ne ho sentite tante, ma la verità non la sapeva nessuno.

Io i gol - ha concluso Mazzantini a Grifo Ricordi- non li volevo prendere, men che meno in una partita in cui ci osservava tutto il mondo..."

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545