Skin ADV

Diego Falcinelli: "Perugia non puoi stare lì in fondo, devi battere il Lanciano. "

Domenica al Curi contro il Lanciano sarà una gara importantissima per il Perugia e Grifotube ha intervistato un doppio ex speciale come Diego Falcinelli, 24enne attaccante che del Grifo è grande tifoso. In Abruzzo il centravanti ponteggiano ha militato due stagioni in B, dal 2012 al 2014, collezionando 9 reti in 73 partite. La sua esplosione è arrivata però nella stagione scorsa, quando con il Grifo neopromosso tra i cadetti e sotto la guida di Andrea Camplone ha trasinato i biancorossi ai playoff con 14 gol in 38 gare giocate, convincendo il Sassuolo proprietario del suo cartellino a riportarlo alla base e a concedergli la grande chance in Serie A.

Diego, hai seguito il derby del Liberati? E’ stata più gioia per la vittoria del Perugia o più "invidia" per i tuoi compagni dopo i due pareggi del torneo passato?

“Il derby l’ho seguito in pullman mentre andavamo in Milano. La gioia è stata grande perché la squadra della mia città è riuscita a portare a casa la vittoria su un campo difficile come quello di Terni. Nessuna invidia – ha detto "Dieguito" sorridendo – perché l’anno scorso è vero che abbiamo pareggiato, ma sono riuscito comunque a segnare un gol nella sfida di andata al Curi e questo per un perugino come è una soddisfazione indescrivibile, è tutto. Complimenti ai miei (ex, ndr) compagni”.

Ardemagni ha segnato a Terni e poi si è ripetuto a Salerno. A quanti gol può arrivare il bomber senza Falcinelli al suo fianco?

“Uno come lui può ambire ad arrivare in doppia cifra anche se in B non è mai facile. Gli auguro di riuscirci il prima possibile”

Il Perugia è fuori dalla crisi?

“E’ difficile dirlo: è riuscito a pareggiare a Salerno in rimonta ma la classifica dice che domenica contro il Lanciano sarà una sfida per la salvezza. Il Grifo però non può limitarsi a lottare per questo obiettivo e dovrà dunque fare risultato a tutti i costi per riprendere slancio”.

In A hai dimostrato di poterci stare alla grande e qualche gara fa contro la Lazio hai anche sfiorato il gol. A quando la prima soddisfazione personale?

“Contro la Lazio tutta la squadra ha fatto un’ottima partita e abbiamo vinto, poi sfortunatamente la traversa si è messa di mezzo tra me e il gol ma nel calcio ci sono anche i legni. Spero di riuscire presto a festeggiare la prima rete nella massima serie: sarebbe una soddisfazione importante. Sono comunque contento di essere in una grande squadra che sta lottando con i migliori club d’Italia: spero di giocare il più possibile e di fare il meglio per il Sassuolo”.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545