Skin ADV

Ex, Pagotto: oggi faccio il magazziniere, mi sono rialzato e sono ancora in piedi (FOTO)

 

 

Grifo Ricordi lo andrà ad intervistare mercoledi a Lucca ed ha dato il contatto a Gianluca Di Marzio che l'ha intervistato telefonicamente. Oggi Angelo Pagotto, portiere del Grifo a fine anni 90 e protagonista della promozione in A dopo lo spareggio di Reggio, fa il magazziniere e ha 45 anni. Nel 2015 ha finito di scontare gli otto anni di squalifica per una sniffata di cocaina quando giocava Crotone. 

"Oggi lavoro a Prato - racconta a Claudio Giambene del sito di Gianluca Di Marzio. Settore tessile, magazziniere di un’azienda di vestiti. Questa è la mia vita . Sette ore al giorno. Non mi spaventa, ringrazio mia sorella che mi ha trovato quest’impiego. Da quando ho dovuto smettere col calcio, mi sono rimboccato le maniche. Ho fatto il cuoco, il pizzaiolo, sono andato in Germania. Ho lavorato di giorno e di notte, lavando piatti e riprendendo in mano la mia vita. Sono ancora in piedi”.

Alle porte c’è un nuovo inizio. “Mi ha chiamato la Lucchese. Da questa settimana inizio a collaborare con loro. Farò il preparatore dei portieri. So benissimo che stanno fallendo e non c’è un centesimo- ha detto ancora a Gianluca Di Marzio-  ma per me è una gioia impagabile. Torno ad assaporare il campo, toglierò ore al mio lavoro, ma è un investimento su me stesso. Vorrei che il calcio tornasse a essere la mia professione. Ne ho bisogno, è sempre stata la mia vita”.

 Due promozioni dalla C alla B con Pistoiese e Triestina, una dalla B alla A con il Perugia e soprattutto un titolo , europeo con l’under 21 nel maggio del ’96: 120 minuti eroici a Barcellona contro la Spagna in 9 contro 11 e due rigori parati a De la Peña e Raul nella lotteria finale. “Ancora oggi faccio fatica a credere di aver vissuto quel momento”.

 

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545