Skin ADV

Notiziario - Perugia, con il Lanciano un ballottaggio e tre non convocati

Saranno tre i non convocati del Perugia, a meno di sorprese nella rifinitura di domani, per la gara di domenica (ore 17.30) contro il Lanciano al Curi. Assente per infortunio Parigini (lesione della cartilagine all’altezza del costato, altri 20 giorni circa di stop), dovrebbero finire in tribuna anche Rizzo e Alhassan.

RIZZO E ALHASSAN - Il mediano, che ha saltato le sfide contro Cagliari e Salernitana per un problema muscolare accusato nel derby di Terni, è sulla via del recupero ma ha lavorato a parte anche oggi limitandosi a correre, pur se forzando i ritmi. Complice l’esplosione del 17enne Zebli e visti i rientri in gruppo di Taddei e Salifu, il tecnico Bisoli non rischierà l’ex Reggina che tornerà dunque a disposizione nella successiva trasferta di Ascoli. Discorso simile per il terzino, che fin da inizio stagione ha dovuto combattere un’infiammazione al ginocchio e in settimana ha avuto problemi a un tallone: con Comotto in piena forma e Rossi in panchina è inutile forzare.

IL BALLOTTAGGIO - Per il resto tutti a disposizione di Bisoli, che sta valutando con quale modulo schierare il Grifo in una gara da vincere a tutti i costi come quella contro gli abruzzesi di D’Aversa. La sensazione è che le prove di 4-2-4 fatte ieri, con Di Carmine al fianco di Ardemagni, fossero orientate a trovare soluzioni di emergenza qualora la gara non dovesse mettersi sui giusti binari. L’allenatore dovrebbe infatti scegliere il 4-2-3-1, confermando come trequartista Lanzafame dopo l’ottima prestazione dell’Arechi. L’ex Juventus sembra dunque favorito nel ballottaggio con Di Carmine e la novità, se mai, potrebbe essere rappresentata dai due esterni non più “invertiti”, con il mancino Fabinho a sinistra e Spinazzola a destra in modo da consentire loro di arrivare sul fondo e scodellare palloni invitanti con il loro piede buono per il centravanti Ardemagni.

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545