Skin ADV

Perugia, Notiziario - Col Novara tentazione Joss. Lanzafame ancora fuori?

E’ di nuovo emergenza nel Perugia che aspetta domani (ore 15) la visita del lanciatissimo Novara al Curi nel turno infrasettimanale della 17esima giornata di Serie B. Con Rizzo, Alhassan e Salifu ancora out, Fabinho e Zapata sono usciti fortemente acciaccati dalla gara vinta venerdì contro il Modena che ha portato anche alla squalifica di Zebli (doppio giallo, tornerà domenica a Bari ma con la diffida ancora sul groppone).

L’allarme è scattato soprattutto a centrocampo, dove sembra scoccata l’ora di Joss. Il 18enne camerunense è la grande tentazione di Pierpaolo Bisoli, che anche nella rifinitura di oggi lo ha provato nel trio completato dal regista Taddei e da Della Rocca. Nella mente del tecnico il giovane jolly  ha caratteristiche più adatte rispetto a Lanzafame per completare una mediana che con l’ex juventino al fianco degli altri due titolari rischierebbe di soffrire in fase di copertura. Ecco così che nell’ultimo allenamento la pettorina dei “titolari” è toccata a Joss, forse anche una mossa di Bisoli per tastare le reazioni emotive di un ragazzo che si troverebbe comunque a debuttare tra i professionisti davanti ai 10.000 del Curi. E’ la tenuta mentale la grande incognita, mentre al contrario Lanzafame è una garanzia e da lui si sa cosa aspettarsi anche adattato in un ruolo non suo. Il camerunense porterebbe in dote al centrocampo i suoi muscoli, anche se potrebbe essere rischioso completare la catena di destra del 4-3-3 davanti a Del Prete con lui e Drolè, due elementi ancora piuttosto acerbi a livello tattico.

Già, perché in attacco il giovane ivoriano sembra destinato a partire ancora nell’undici iniziale visti i problemi fisici di Fabinho e di Zapata. Anche in attacco dunque Lanzafame, grande sacrificato del 4-3-3 che ha messo il turbo al Grifo, sembra scivolato in fondo alle gerarchie del tecnico che sta ora puntando su esteri puri come Parigini, Drolè o Fabinho quando sta bene. L’ex Juve, che ha finora mostrato comunque grande attaccamento alla maglia e al gruppo dando il massimo anche entrando nel finale, al momento pare dietro persino al giovane Zapata che ha caratteristiche simili alle sue. Una sua nuova esclusione domani con il Novara, con gli uomini contati sia a centrocampo che sugli esterni di attacco, rischierebbe di farlo finire ai margini di un progetto che in estate sembrava vederlo come perno centrale. Elementi questi che forse perseranno nelle scelte di Bisoli, sempre attento alla gestione dello spogliatoio. E il tutto con il mercato di gennaio alle porte…

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545