Consauto
nomobile

Sport

Pagelle: Se il migliore è Mazzocchi...Raffica di insufficienze

  • Categoria: Calcio
  • di Marco Taccucci
  • Visite: 557

VICARIO: 6
Partita da spettatore: con due tiri subiti e due gol. Grande intervento nel finale

ROSI: 5,5
Anticipato da Capela in occasione del gol, alza il gomito e viene ammonito in apertura di ripresa. Gioca la sesta partita di fila e si vede

GYOMBER: 5,5
Al rientro dopo cinque mesi non sfigura, almeno fino al raddoppio di Beaz che sfrutta la sua condizione non ottimale e lo “spettina” in velocita (76’ ANGELLA NG)

RAJKOVIC: 5
Ancora in ritardo (46’ FALASCO 5,5 Un pò meglio del compagno)

MAZZOCCHI: 6
Uno dei pochi a meritare la sufficienza. Nel primo tempo un recupero difensivo prima del gol, partecipa all’occasione di Iemmello (32’) e rimedia ad un suo errore con una foga che gli altri non hanno. Ripresa in riserva, con tante imprecisioni ma la solita generosità.

KOUAN 5,5
Sul gol del Cosenza rimane distratto, poi due salvataggi al 24’. Colpisce un palo al 56’ (66’ FALCINELLI 6 Si vede poco ma trova poi un gran gol di testa al 77’. Ne sfiora un altro subito dopo)

CARRARO: 4,5
Deve marcare Bruccini ma poi non lo segue in occasione del gol. Suo l’errore da cui scaturisce il raddoppio di Baez.

NICOLUSSI CAVIGLIA: 5,5
Chiamato agli straordinari fa quel che può e alla fine è tra gli ultimi a cedere

DI CHIARA: 5
E’ la brutta copia del giocatore ammirato tre anni fa, non rischia mai la giocata ne l’affondo. Un buon recupero salva il Grifo al 53’, un’ altro nel finale. Troppo poco

MELCHIORRI: 4
Primo tempo da spettatore (46’ BUONAIUTO 5 Vuole strafare e sbaglia tanto. La giocata gli riesce solo al 93’ e sarebbe straordinaria: una mezza rovesciata a botta sicura salvata sulla linea)

IEMMELLO: 6
Quando la palla buona gli capita in area la gira centrale(32’): allora prova a costrurisi l’azione partendo dalla tre quarti. Gli viene tutto bene, l’ultimo tocco a superare il portiere gli è fatale. Conclude alto al 60’ , poi chiede un rigore. C’era tuttp. Esce stremato (80’ CAPONE Non pervenuto)

COSMI : 5
Diceva che il Perugia avrbbe dovuto mettere la stessa foga del Cosenza, invece nei primi venti minuti sono di grande difficoltà. Forse i tanti spostamenti si fanno sentire, almeno all’inizio. E purtroppo il gol sull’ennesima distrazione difensiva. Poi le cose migliorano, ma non così tanto. Il Cosenza vince tutti i duelli e chiude meritatamente in vantaggio. Nella ripresa la squadra fa la partita, quando il pari sembra cosa fatta Ghersini sorvola non concedendo un rigore clamoroso. La rete del raddoppio nasce da un errore di Carraro. Dopo il gol di Falcinelli la squadra ci prova, con il residuo delle forze. Ma il gol non arriva.

Diretta Streaming