Skin ADV

Bisoli: "Critiche Pescara? A nessuno piace perdere"

 

Consueta conferenza stampa della vigilia per Pierpaolo Bisoli, che inizia facendo la conta dei disponibili in vista della sfida di domani (ore 15) al Curi contro il Crotone: "Siamo in 20 e mancheranno Alhassan, Taddei, Filipe e infine Fabinho che ha bisogno di essere a posto fisicamente per essere lui, dal quale ci aspettiamo che salti l'uomo, crei la superiorità numerica e ci aiuti in fase difensiva. A Pescara l'ho tenuto dentro fino alla fine perché speravo potesse accendermi la partita e guarda caso il nostro gol è nato da un suo cross. Per domani comunque recuperiamo Zapata tornato a disposizione dopo gli impegni con la sua nazionale (la selezione preolimpica precolombiana, ndr)".

Il tecnico ha poi parlato delle condizioni di Ardemagni e di Belmonte: "Il bomber (rientrato in gruppo giovedì dopo lo stop a inizio settimana per una contrattura muscolare, ndr) ieri si è allenato al 50% e oggi nell'ultimo allenamento, che per me è fondamentale, dovrà dimostrarmi di essere al 100% per guadagnarsi la titolarità. Vedremo, anche perché ci aspettano tre gare in una settimana ed è inutile rischiare chi non è al top, anche se la gara con il Crotone è la prima e dunque la più importante: schiererò la squadra migliore. Belmonte? È un giocatore importante, ha una settimana di allenamento in più nelle gambe ed è giusto gettrlo nella mischia in difesa, sperando che tenga per 90'.

Della Rocca titolare? A lui serve ancora un po' di tempo, ma non troppo". Si passa poi al modulo: "Sapevo che avrei scatenato un dibattito cambiando spesso, ma io userò sempre l'abito che ritengo più adatto per vincere: domani potrà essere 4-2-3-1 e in altre gare invece qualcosa di diverso". Si passa poi all'umore della squadra: "La società non ha gradito la sconfitta di Pescara? A nessuno piace perdere ma non mi risulta che ci sia stata una reazione esagerata. Anzi, mi ha stupito il clamore del ko, secondo me immeritto, subito in casa di una delle candidate alla promozione. Se succede il finimondo per una sconfitta meglio non giocare la serie B, dove anche il fortissimo Cesena ha perso e la corazzata Cagliari ha pareggiato a Terni. Nel nostro percorso di crescita ci saranno altre buche su cui passare sopra.

Il confronto televisivo con Camplone chiamato venerdì sera come commentatore da Sky? Io parlo solo di calcio giocato, non faccio polemiche". Al mister viene poi chieso di Guberti, assolto a Bari nel processo penale per il calcioscommesse (e che ora attende uno sconto sulla lunga squalifica, ndr): "Non sappiamo quando sarà disponibile e dunque è inutile parlarne. Parliamo piuttosto di Mancini, che a Pescara ha fatto un altro passo in avanti nel suo percorso di crescita, e degli altri baby Zebli, Drolé, Boscolo o Zapata che nelle prossime tre gare troveranno di certo spazio. Domani avrò una panchina di quasi soli baby, ma non mi lamento ed e giusto che giochino, anche se è un controsenso in questo calcio dire che bisogna dare spazio ai giovani e poi fare tragedie per una sconfitta".

Chiusura poi sugli avversari: "Il Crotone è ormai esperto di questa categoria, è ben messo in campo e non molla mai come dimostrato col Novara, che battuto in rimonta nel finale dopo aver saputo soffrire per lunga parte del match. Sarà dura e dovremo essere bravi, alla squadra chiederò di ripetere la prima mezz'ora di Pescara".

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545