Skin ADV

Binda (Gazzetta): Perugia penalizzato, Drole storia incredibile

Nicola Binda, giornalista piemontese, e' la prima firma della Gazzetta dello Sport per quanto riguarda la serie B. Lo abbiamo intervistato.

Ciao Nicola, come vedi questa serie B? È presto per fare un primo bilancio?

"Assolutamente si, anche se qualcosa penso si stia vedendo: la prima è che il Cagliari e' la favorita alla vittoria finale e se non ci saranno impicci e' destinato a fare un campionato a se. Può solo buttarlo via.

La seconda riguarda le eventuali sorprese, come lo furono l'anno scorso Carpi e Frosinone. Quest'anno temo non ci saranno e anche se il Crotone sta facendo benissimo aspetterei prima di sbilanciarmi.

Terzo punto: il divario tra le grandi e le piccole mi pare aumentato e la classifica, secondo me è destinata ad allungarsi".

Il Perugia e' solido ma segna poco. Cosa pensi?

"Innanzitutto Bisoli non è un allenatore spettacolare, bada molto al sodo.Però la sua squadra e' già compatta e penso che potrà solo crescere.

Poi credo che al grifo manchi qualcosa, nelle ultime tre quattro partite e' incappato nella giornata storta di qualche arbitro e avesse qualche punto in più e qualche gol più fatto saremmo qui a parlare di una squadra già protagonista.Ho rivisto dieci volte il gol di Trapani e non si capisce perché sia stato annullato e anche se l'arbitro avesse fischiato prima, come sostengono quelli del Trapani, non è possibile comprenderne la ragione .

Sicuramente non c'è' malafede, anche gli arbitri sbagliano, però che al Perugia manchi qualcosa mi pare chiaro.Comunque Bisoli ha sempre avuto bisogno di tempo per ingranare, ma quando ha la squadra in pugno riesce a fargli cambiare pelle a seconda delle esigenze e questa diventerebbe una qualità importante".

Te la senti di sbilanciarti sul campionato del Grifo? 

"Penso che il Perugia possa ambire tranquillamente ai play off  anche se dovrà vedersela con un gruppetto di squadre, almeno una decina che proveranno a lottare i sei posti.Anche se poi c'è' la variabile gennaio, con ilmercato che può cambiare in meglio ma anche in peggio e che migliora chi non sbaglia.

E poi c'è Drole, l'hai visto?

Oggi sulla Gazzetta dello Sport e' uscito un pezzo su questo ragazzo che ha una storia incredibile. Non ha fatto nemmeno la scuola calcio ed è in Serie B da protagonista.Ha tutte le qualità per diventare un giocatore importante, nonostante la poca didattica avuta. Ma la sua storia merita di essere letta, vi invito a farlo...".

Ultima considerazione su Camplone: perché non trova panchina dopo anni importanti a Perugia?

"Penso che il suo sia solo un problema di pubbliche relazioni. In un calcio dove non ci sono grandi competenti per valutare il lavoro di un tecnico, Camplone dovrebbe farsi vedere di più. Qualche "comparsata" in TV  per dire qualcosa di sensato che colpisca qualche societa'. Oggi non puoi pensare che la chiamata ti arrivi mentre stai seduto sul divano di casa, e' necessario muoversi anche in questo senso .È un peccato che Camplone non alleni, perché è un allenatore veramente competente".

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545