Skin ADV

Bisoli: "Con lavoro ne usciremo, squadra a testa alta"


Pierpaolo Bisoli difende la squadra dopo il deludente pari al Curi contro l'Entella, quarto 0-0 nelle ultime 5 partite: "Nel primo tempo ci è mancato solo il gol ma abbiamo creato. In questo momento bisogna essere bravi a tapparci le orecchie e accettare le critiche e gli insulti.

La squadra ha un suo equilibrio perché anche oggi abbiamo concesso solo una palla gol agli avversari su calcio piazzato nonostante i grani attaccanti dell'Entella.

Ai ragazzi non posso rimproverare nulla perché hanno corso fino al 90' e il gruppo è eccezionale, come dimostra l'ingresso di Del Prete nonostante non fosse in condizioni di giocare. C'è la psicosi della vittoria e me ne assumo le responsabilità, ma il lavoro è l'unica medicina per uscire da questa condizione di rianimazione.

Fino agli ultimi 16 metri siamo tosti e forti ma ci manca qualcosa davanti, però non bisogna perdere la fiducia. È successo a inizio ripresa nonostante avessi tolto Lanzafame per inserire un'altra punta come Di Carmine, ma dopo 20' l'ingresso di Zebli ha ridato un po' di linfa: il ragazzino è entrato bene, così come Zapata che al debutto al Curi ha fatto una grande prestazione, è un talento e sarà un'arma molto importante per noi.

Alla fine ai ragazzi ho detto di uscire a testa alta.

A fine gara ho parlato col presidente e il diesse: abbiamo analizzato la situazione e ribadito che col lavoro ne usciremo. Se non prendiamo tiri non mi preoccupo e significa che abbiamo equilibrio, prima o poi la vittoria arriverà. La rosa corta? Non mi lamento, starà a me far crescere i nostri giovani". Chiarimenti anche su Ardemagni, uscito in barella: "Gli hanno messo 6 punti sopra a un occhio".

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545