Skin ADV

PAGELLE: Tante insufficienze, Di Carmine ultimo a mollare. (FOTO)

LEALI: 6

Salvato dalla traversa sul colpo di testa di Castaldo  , nel finale di tempo si oppone al bomber  irpino. Nessuna responsabilità 

VOLTA: 6

Cerca di non affondare nella serataccia generale, Molina lo salta secco in occasione del raddoppio

DEL PRETE: 5

Si perde Castaldo al 27’ che di testa va a segno per l’1 a 0. Ce la mette tutta ma Castaldo è un attaccante rognoso, che ti porta fuori e si ripropone bene in area. 

MAGNANI: 5,5

Asencio lo costringe ad uscire fuori dalla tana e deve  aiutare Del Prete che soffre la fisicità di Castaldo.  Soffre molto più del solito  come sul secondo gol dove trova il disturbo di Germoni. Ha carattere da vendere, anche nelle giornate più difficili e bravo a non affondare.

MUSTACCHIO:   5

Parte basso,  troppo basso, si alza dopo il gol e sfiora il pari allo scadere. Si impegna come sempre ma non incide come vorrebbe anche perché nel primo tempo Kouan non lo supporta mai (68’ TERRANI Entra a giochi fatti)

KOUAN: 5

Fatica tantissimo ad entrare  in partita pagando forse le tante  panchine . Breda lo porta a sinistra con scarsi risultati. La sua gara finisce dopo pochissimi minuti della ripresa.  (49’ DIAMANTI 5,5 Non fa in tempo ad entrare ed ecco il raddoppio)

BIANCO: 5,5

Il centrocampo non carbura, lui si abbassa e limita i danni. Meglio nel secondo tempo 

GUSTAFSON: 6

Meglio quando va a destra affiancando Mustacchio che serve al 35’ con un pallonetto delizioso. Non demerita e rimane lucido fino alla fine

GERMONI: 5

La catena di sinistra dell’Avellino lo costringe a rimanere nella sua metà campo. Sul secondo gol ha le sue responsabilità. Aveva Gustafson dalla sua parte, quindi Kouan, compagni con cui non aveva mai giocato insieme.  (68’ TERRANI Entra a giochi fatti)

CERRI: 5,5 

Troppo distante dalla porta e mal servito, quando prova a rifinire vicino l'area alza la sua pericolosità. Foscarini gli costruisce una gabbia intorno . Se non incide non è colpa sua. 

DI CARMINE: 6

Si innervosisce un po’ troppo e rimedia l’ammonizione, cerca la profondità e chiede un rigore per una chiara trattenuta di Migliorini. Corre e sgomita, ci sarebbe anche un altro rigore  e sfiora la rete nel finale. 

BREDA: 5,5

Mette in campo una squadra un po’ più coperta preferendo Kouan a Buonaiuto. Nel primo tempo però il Perugia soffre il l’aggressività dell‘Avellino concendendo la profondità a Castaldo. Errore di concetto, come quello di lasciare il compito di marcarlo a Del Prete.La scelta di Kouan inoltre si rivela improduttiva. Prova  a correre ai ripari ma l’errore in occasione del raddoppio chiude i giochi. Castaldo e Asencio hanno fatto saltare il banco. Una stop ci sta, peccato però. 

 Umbria Televisione s.r.l. Via Monteneri, 37 06129 Perugia  P.IVA:01615980545